05.10.2016

Scritto da

Nel 1946 si costruivano le case in un giorno!

Nel 1946 si costruivano le case in un giorno!


Nel 1946 si costruivano le case in un giorno!

La tecnologia si sa, non aspetta nessuno e compie passi da gigante e la stampa in 3D promette di essere una vera e propria rivoluzione in diversi campi.

La stampa 3D applicata al mondo immobiliare forse è qualcosa di ancora troppo lontano, ma intorno agli anni 50, si sperimentava una tecnologia che ricorda proprio le attuali stampanti in 3D.

Nel Giugno del 1946, la rivista americana Mechanix Illustrated pubblicava alcune immagini per presentare un metodo di costruzione denominato “Houses While You Want” , la sostanza era: “costruiamo una casa in tempi record, anche se non definitiva”.

In una giornata di lavoro intera, con questa tecnica si poteva costruire una piccola casa con due stanze e stiamo parlando degli anni 40. Questo era possibile utilizzando un macchinario simile ad un grosso camion. Si posizionava la struttura sul terreno e in poche ore la casa era pronta, si attendeva che il calcestruzzo seccasse, si rimuoveva “la stampante” e la casa era pronta per essere abitata.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>